Spesso la causa di un infortunio di origine elettrica nei cantieri dipende da guasti agli utensili ed agli attrezzi elettrici. L’utilizzo di questi deve quindi essere più sicuro possibile e le necessarie condizioni di sicurezza devono essere mantenute nel tempo. Le attività in cui questi apparecchi sono utilizzati infatti, li sottopongono a sollecitazioni che possono essere anche intense e che possono portarli ad una rapida usura. Inoltre, ci sono da tenere in considerazione anche l’aggressività degli agenti atmosferici e chimici che possono provocare danni e rotture dell’involucro e dei cavi elettrici.

La manutenzione degli impianti elettrici di cantiere

L’importanza di effettuare periodiche verifiche non deve essere quindi sottovalutata dal responsabile di cantiere. L’impianto deve essere sempre in buono stato di conservazione, altrimenti deve essere tempestivamente riparato o sostituito. Se vengono evidenziati danni, rotture o malfunzionamenti, un intervento immediato è necessario. Il lavoratore che si occupa degli impianti elettrici ha il compito di eseguire regolarmente controlli a vista e di segnalare eventuali anomalie al responsabile.

Verifiche all’impianto elettrico di cantiere

Le verifiche devono essere iniziali e, se il cantiere è di lunga durata, periodiche. Le verifiche iniziali sono l’ultima fase di lavorazione dell’impianto elettrico e vengono effettuate prima di mettere in funzione l’impianto e servono anche per comprovare la rispondenza dell’impianto alle norme di sicurezza. Con la dichiarazione di conformità l’installatore certifica, assumendosi interamente la responsabilità, che tutto è conforme alla legge.
L’argomento richiede un’approfondita conoscenza delle normative in merito agli impianti elettrici di cantiere ed è assolutamente necessario contare su uno specialista. Morello Impianti vanta un team di esperti preparati per qualsiasi tipo di consulenza; non esitate a contattarli!