Il ponteggio autosollevante è un tipo di ponteggio, una passerella, che può salire e scendere scorrendo lungo dei tralicci. Quando il ponteggio autosollevante ha una sola colonna viene chiamato monocolonna, quando invece ne ha due, ovviamente, bicolonna. Questo tipo di ponteggio può portare sia persone che materiali.

Ponteggio autosollevante: poco conosciuto in italia

Al contrario dei Paesi nordici, in Italia il ponteggio autosollevante è ancora poco conosciuto e poco utilizzato. Come mai? Per alcuni tipi di lavori effettivamente non è necessario, dato che rappresenta un costo, fra virgolette, “inutile”, ma c’è una grande quantità di cantieri dove un ponteggio di questo tipo potrebbe tornare utile eccome. Come mai non viene utilizzato quindi? La ragione principale è che gli italiani sono un po’ restii alle nuove tecnologie, soprattutto se rappresentano un costo, e preferiscono rimanere “tradizionali”.

Ponteggio autosollevante: i vantaggi

Un ponteggio autosollevante però ha una serie di vantaggi che è bene considerare:

  • Permette di lavorare efficientemente e velocemente;
  • I lavoratori possono essere più produttivi dato che non devono perdere continuamente tempo a salire e scendere scale, magari trasportando materiale pesante;
  • Permette di caricare materiale e può evitare quindi la presenza di altri macchinari come gru o montacarichi;
  • Aumenta la sicurezza nel cantiere, dato che protegge dal pericolo di cadute chi o cosa viene trasportato.

Volete saperne di più? Avete ancora dubbi sui vantaggi di un ponteggio autosollevante? Non esitate a mettervi in contatto con Morello Impianti.