Gli ascensori da cantiere sono apparecchi che permettono di sollevare materiale o persone da un piano all’altro dell’edificio o da un ponteggio all’altro. Possono presentare una cabina chiusa, come un vero e proprio ascensore, oppure avere una piattaforma aperta. Gli ascensori da cantiere sono dotati di dispositivi che ne permettono la fermata graduale ed il rientro controllato a terra in caso di emergenza. Tutto ciò che riguarda gli ascensori da cantiere si può consultare nella norma UNI EN 12159 „Ascensori da cantiere per persone e materiali con cabina guidata verticalmente“.

Ascensori da cantiere: i controlli

Come per qualsiasi apparecchio o macchinario che viene utilizzato all’interno di un cantiere, sono necessari dei controlli prima dell’entrata in uso e durante l’utilizzo dello stesso. In particolare, nel caso di un ascensore da cantiere bisogna verificare l’assenza di ostacoli lungo il percorso dell’ascensore, verificare gli ancoraggi, controllare il buono stato delle parti elettriche, controllare l’efficienza dei comandi, controllare l’efficienza dei dispositivi di sicurezza, eseguire una corsa ufficiale di prova. Durante l’utilizzo bisogna sempre porre particolare attenzione a non superare il carico massimo consentito, non abbandonare il carico in alto quota, non appendere attrezzi all’ascensore, distribuire i carichi in modo uniforme e non sbilanciato, verificare la corretta chiusura prima di ogni corsa, avvisare tempestivamente e procedere a controlli in caso si rilevi qualsiasi tipo di malfunzionamento.

Ascensori da cantiere: i prezzi

Gli ascensori da cantiere non sono indispensabili in tutti i tipi di cantiere. In un’ottica di risparmio dei costi si può valutare ad acquistare un macchinario di seconda mano che sicuramente ha prezzi più abbordabili oppure pensare al noleggio.